Follow:
Browsing Tag:

creatività

    Donne di Cuore

    Donne di cuore: la libreria dietro l’angolo di Katia

    Per la nostra rubrica Donne di cuore, ospitiamo oggi Katia El Mogi, una bellissima donna con mamma italiana, papà egiziano, ed un fratello negli Stati Uniti, quindi con il nomadismo nel DNA. L’amore primordiale per il viaggio e le lingue straniere la portano a scegliere il Liceo linguistico e, successivamente, Lingue e Letterature Straniere all’Università. Comincia ad insegnare inglese a 24 anni in una scuola superiore privata, a 27 anni continua in un ente di formazione. A 34 molla tutto e cerca d’inseguire il progetto di una libreria: sia fisica che virtuale.

    L’abbiamo intervistata perchè crediamo che Katia sia una Donna di cuore, una donna capace di lasciare il certo per l’incerto, alla ricerca della realizzazione di un proprio sogno, nato e cresciuto nel tempo, e che ora necessita anche di essere coltivato.

    Read more

    Share:
    Esperienze

    L’insostenibile pesantezza della noia

    NoiaSi metta agli atti che un genitore, quando diventa tale soprattutto nei primi anni di vita dei bimbi, la noia non la prova, e probabilmente dimentica istantaneamente a cosa collegare questo termine perchè non ha il tempo materiale per annoiarsi. Si metta altresì a verbale che la noia è un termine che per sua natura presuppone comportamenti e non-azioni che un genitore non può nemmeno immaginare, pertanto la noia di cui si parla è esclusivamente quella che provano i figli. Sono loro che, arrivato giugno, nonostante perduri da parte dei genitori una certa programmazione ed organizzazione modello tetrix dei campi ricreativi in cui inserirli (si legga a questo proposito Giugno con il bene che ti voglio), iniziano una nenia infinita e spesso anche tediosa sull’impiego del tempo. I figli in estate si annoiano, inderogabilmente, incredibilmente, incomprensibilmente……oserei anche dire….finalmente!!!!!!

    Read more

    Share:
    Esperienze

    Il mondo agli occhi dei bambini

    Galleria verde

    Potrebbe essere il titolo di un libro e credo che lo comprerei subito perchè adoro ascoltare i bambini quando descrivono il mondo che vedono con i loro occhi. Nonostante passino gli anni e nonostante sia circondata da bambini (non per il lavoro che faccio, ma per il numero di figli e nipoti), ogni volta mi stupisco nell’ascoltare le parole che utilizzano per descrivere quello che vedono, o le associazioni che fanno tra quello che vedono e quello che conoscono. Di solito però tutto mi appare molto più bello di quello che vedo davanti ai miei occhi, perchè usano parole che sono molto più piene ed emozionanti di quelle che userei io.

    Domenica siamo andati a zonzo per il paesello e ci siamo divertiti un sacco!

    Read more

    Share:
    Creatività, Esperienze

    Scambioteca

    plurima inaugurazione

    Volantino dell’inaugurazione della sede di Brescello

    Lo confesso: sono un’accumulatrice seriale!
    Terrei tutto, ma proprio tutto: una cosa mi ricorda un bel momento, un’altra potrebbe andare bene ad un figlio, un’altra ancora mi potrebbe servire per fare uno dei mille progetti che ho in cantiere… Ho anche comprato il libro che tutti hanno osannato, quello che avrebbe dovuto cambiarmi la vita: “Harry Potter e la stanza dei segreti”.. ehm no magari avere una stanza così..era quello de “Il magico potere del riordino“, ma a parte qualche idea per piegare in modo diverso i vestiti per riporli meglio e in meno spazio nulla, l’ho trovato inutile e mi ha anche indisposto del tutto!!!!! Non sono pronta alla sua filosofia del “butta tutto”.
    Ho trascorso una vita intera a selezionare le migliori scuse per non buttare, perfezionare la strategia (oblivion mi fa un baffo) ed elaborare le regole di geometria spaziotemporale per organizzare gli spazi al motto “se ce ne sta uno, ce ne stanno 100”. Sono la degna nipote di mia nonna, che metteva via anche le vaschette di polistirolo del supermercato, ma lei è giustificata dal fatto che ha vissuto la guerra, io invece no!!

    Read more

    Share:
    Esperienze

    Mamma addobbiamo casa per Halloween?

    Halloween: fantasmini, pipistrelli e lanterne costruiti con materiali di recuperoVi confesso un segreto, ma che rimanga tra noi: a me Halloween non piace proprio per niente!!!! Non ci vedo niente di bello in un giorno che festeggia cosa? I morti? Le streghe? I fantasmi? I pipistrelli? Già fatico a digerire il carnevale, che per lo meno è più variegato e fantasioso nella ricerca dei costumi, ma Halloween? Fosse per me direi proprio “No, grazie”. Già, fosse per me, peccato che devo farmi la domanda “Fosse per loro?” e purtroppo la risposta è esattamente quella più temuta: “Che bello Halloween!!! Mamma, possiamo addobbare la casa per Halloween???“.

     

    Anche no…..ma invece….

    Read more

    Share:
    CookLab

    CookLab: Vegmuffin al cioccolato, nocciole e cocco

    muffin vegani

    muffin vegani

    Possono esserci anche 40 gradi fuori, ma quando mi compare in testa la famosa lampadina di Archimede Pitagorico con la sua “Idea luminosa” (avete presente come lo dice Gru di Cattivissimo me???), devo mettermi a cucinare, o meglio a sfornare!!!!! E anche questa volta così ho fatto, ma con la precisa intenzione di sperimentare dei vegmuffin, perché ormai sapete che ho questa passione per la cucina veg.

    In casa avevo cioccolato bianco, nocciole e farina di cocco appena acquistata, perché Annalisa voleva fare i pavesini alla nutella, ricoperti di cocco.

    E così ho scuriosato tra diverse ricette di vegmuffin e ho elaborato la mia versione….personalizzata! 🙂

    Read more

    Share:
    Senti chi parla

    SentiChiParla: il cappellino delle Stars

    Il cappellino delle Stars

    Oggi, nello spazio SentiChiParla, ci è venuta a trovare Annalisa, una bimba di 8 anni, che ci regala la storia del suo capo di abbigliamento preferito. Ci è piaciuto molto questo racconto, perchè fa pensare come anche dietro ad un semplice oggetto si possa nascondere, grazie alla fantasia dei bambini, un mondo pieno di fantasia, a tratti commovente. A volte, anche poche righe, possono far sorridere o possono far piangere… (in questo caso è mia figlia e io potevo non commuovermi???)

    Ecco cosa ci scrive…

    Read more

    Share:

Commenti recenti