Follow:
Browsing Tag:

scuola

    Esperienze

    Unendo le lettere, faccio una parola!

    Iniziare a leggere

    Capita spesso di sentirmi dire: “Ormai con tre figli, sarai abituata a tutto e non ti stupirai più di nulla!” e io sorrido, rispondendo…..provare per credere!

    Credo in effetti che mi appartenga molto la capacità di sorprendermi rispetto alle cose, alle situazioni, a ciò che vedo, sento o in generale a cui vengo in contatto. Ma avevo già capito durante i miei studi che il mondo dell’infanzia, il mondo dei bambini, mi affascinava in modo del tutto naturale, stimolando ancora di più la mia tendenza allo stupore.

    Quando arrivo al momento in cui il cucciolo di turno è nella fase dell’apprendimento delle lettere dell’alfabeto, le mette insieme e compone delle frasi, la meraviglia mi prende e mi porta lontano. Ogni volta, come fosse la prima volta.

    Read more

    Share:
    Esperienze

    La maestra delle elementari che non dimenticherò mai

    Una volta si chiamavano scuole elementari, oggi scuola primaria, ma la sostanza non credo che sia tanto diversa: è la prima scuola (di vita) che abbiamo frequentato, quella che segna il passaggio dall’infanzia alla preadolescenza, quella nella quale entri ancora un bambinello e ne esci quasi irriconoscibile rispetto ai 5 anni precedenti.

    E sono tante le cose che possono rendere questo momento della vita di noi bambini indimenticabile (in senso positivo e in negativo): si impara a leggere e scrivere, a stare seduti a lungo, a stare in silenzio e alzare la mano per parlare, ad attendere la ricreazione (o intervallo) per poter giocare, a disegnare “dentro” le righe, ad alzarsi al mattino presto per essere puntuale al suono della campanella, si conosce la pesantezza dello zaino da portare sulle spalle (spesso a rischio di caduta gambe all’aria), l’inizio delle studio e della conoscenza più strutturato, si incontra la/le maestra/e.

    Personalmente la maestra delle elementari non la dimenticherò mai e sicuramente per il segno positivo che ha lasciato durante i miei 5 anni di scuola elementare.

    Read more

    Share:
    Educazione

    La scuola 2.0: parte prima

     

    TecnologiaPer le mie amiche sono una mamma ipertecnologica, spesso con il cellulare in mano, con il computer sotto le dita, con il kindle per la lettura…ma c’è anche da dire che le mie amiche non sono proprio l’esempio più classico dell’evoluzione tecnologica, visto che il telefono lo usano esclusivamente per….telefonare!!!! Ad ogni modo, penso di mantenere comunque (ancora) uno sguardo critico nei confronti delle tecnologie, soprattutto quando rischiano di prendere il sopravvento e dall’uso si passa all’abuso o dall’informazione si scivola sul controllo.

    Questo post nasce prendendo spunto da alcuni articoli che ho letto sul web e che mi hanno aperto la vena della scrittrice.

    Read more

    Share:
    Senti chi parla

    SentiChiParla: il blog di Giacomo

    Giacomo Melli

    Giacomo Melli

    Se vi ricordate, qualche tempo fa, avevamo ospitato il racconto di Giacomo, un giovane 17enne che ha deciso per il quarto anno di scuola superiore, di partire per la Bolivia attraverso il progetto Intercultura, per un anno. Proprio in corrispondenza di questa incredibile esperienza che sta facendo, ha aperto un suo blog, dove ci racconta la Bolivia dal suo punto di vista e attraverso i suoi occhi di ragazzo.

    E’ un blog-diario di vita, molto bello e di pancia, come quelli che piacciono a noi!

    In questo post lo ospitiamo per intero, perchè vi mettiamo il link del blog, per darvi il piacere di immergervi in un paese così lontano, così diverso, ma così accogliente e ricco da tanti  punti di vista.

    Il blog si chiama come lui, giacomomelli.wordpress.com e cliccandoci sopra potrete entrarci. Da qualche tempo Giacomo non pubblica più come all’inizio, forse è preso dalle tante cose che sta facendo, dalle attività, dal vivere la sua vita boliviana che sta per giungere al termine. O forse il blog gli è servito in prima battuta come mezzo per raccontare quello che gli stava succedendo e prenderne meglio coscienza…. Non lo sappiamo, ma ce lo faremo raccontare al suo rientro in Italia, se vorrà!

    Per noi mamme di figli ancora piccoli, è un bell’esempio di come ci siano giovani con le idee chiare, in grado di fare scelte anche scomode, di mettersi in gioco e di accettare la sfida più grande che è quella con se stessi.

    Diteci cosa ne pensate, siamo curiose di raccogliere le vostre emozioni rispetto a questa incredibile esperienza e all’utilizzo del blog come strumento per raccontarla!!!!!!

    Share:
    Esperienze

    A scuola i voti non sono sempre tutto!

    votiecompiti

    Se avessi letto un titolo del genere qualche anno fa, sarei forse inorridita e mi sarei scandalizzata, perché ho sempre pensato che il successo scolastico si misuri proprio dai voti che un bimbo prende e tanto più sono positivi, tanto maggiore sarà stato il suo impegno, la sua concentrazione, il suo applicarsi, la sua costanza. Se ti impegni e sei bravo i tuoi voti saranno alti, al contrario collezionerai insufficienze.

    Oggi mi scandalizzo a leggere le quattro righe che ho sopra riportato, forse complici gli anni che si ammucchiano sul mio groppone o forse il differente senso di importanza che do alle cose. Senza girarci intorno: forse è una questione di maturità? Va bene…vecchiaia!!!!

    Read more

    Share:
    Esperienze

    A scuola di web

    A scuola di web

    A scuola di web

    Domenica sono andata per la prima volta #ascuoladiweb! So che voi pensavate che non ne avessi bisogno, non fosse necessario, che  conoscessi tutti i segreti del web, soprattutto considerando il blog, un blog così benfatto, così tanto seguito, apprezzato, stimato, letto, condiviso, ammirato, omaggiato…. Ok, ok sto esagerando!!!!!

    Domenica ho dedicato un’intera giornata a me stessa e al mio quarto figlio!!!!!

    Read more

    Share:

Commenti recenti