Follow:
Monthly Archives

Luglio 2016

    CookLab

    CookLab: Torta Senza Glutine Cameo

    Senza glutine Cameo

    Senza glutine Cameo

    Recitava una famosa pubblicità: “Antò…fa caldo!!” e credo che in questo periodo tutti noi ci stiamo lamentando del caldo torrido. Tuttavia, se c’è una cosa che faccio anche se ci sono 40 gradi, sono le torte! Sono una torta-dipendente, non posso farne a meno, non concepisco l’idea di casa senza il profumo di una torta che aleggia per le stanze (ricordate il post Il buongiorno si sente dal profumo!???). E poi ho una delle mie nipoti, Matilde, che è appena tornata dall’Irlanda e non potevo certo non darle il Bentornato!!!! Lei è celiaca e non è sempre facile fare dolci per chi è intollerante al glutine, perché spesso i composti non stanno insieme, le farine glutenfree mancano di “consistenza” e poi non sempre sono disponibili in casa quando se ne ha bisogno.

    Questa volta mi è venuta in aiuto Cameo, perché ha creato una novità Senza Glutine.

    Read more

    Share:
    Esperienze

    E le chiamano ferie

    primogiornoferie2

    Quando sei donna e lavori, non aspetti altro che arrivi quel momento tanto atteso per tutto l’anno, in cui hai sancito, nero su bianco, quali saranno i tuoi giorni di ferie, hai sognato in quale meta esotica o di montagna trascorrerle romanticamente con la tua dolce metà, hai fantasticato su come potrai riempire le giornate di riposo con la lentezza che manca durante l’anno lavorativo e con tutti quegli interessi che durante i 12 mesi postponi proprio per quando arriverà il momento delle vacanze.

    Quando sei mamma e lavori, non aspetti altro che passi quel momento tanto temuto per tutto l’anno, in cui hai dovuto sancire, nero su bianco a mò di condanna, quali saranno i tuoi giorni di ferie (e nulla è valso supplicare il datore di lavoro che ti offrivi anche gratuitamente per sopperire alle vacanze altrui), hai scartato tutte le mete esotiche o di montagna che potessero generare pericoli per la tua o altrui incolumità, hai constatato che di tempo libero non ne avresti avuto nemmeno un pizzico e quindi i tuoi interessi postposti durante tutto l’anno lavorativo sarebbero rimasti esattamente postposti.

    Read more

    Share:
    Educazione

    Tenere in braccio i bimbi significa viziare?

    bimbi in braccioNei primi 3/4 anni dalla nascita della mia prima figlia, il nome che mi hanno dato le mie amiche, dopo aver visto il mio modo di stare con la mia piccola durante tutte le ore del giorno, è stato quello di “koala” o “Mamma marsupiale” e potete ben immaginare perché!!!

    Gli studi e quindi anche le “tendenze” pedagogiche che riguardano lo sviluppo e l’educazione dei bimbi sono cambiate nel tempo, e quando sono diventata mamma io, il mio mantra era, soprattutto per la notte: “I bimbi devono imparare fin da subito a dormire nella loro stanza, nel loro letto, altrimenti prendono il vizio e si abituano male“.

    La prima figlia ha un pò scontato questa mia rigidità formativa, con gli altri due le cose sono andate decisamente diversamente (poveri i primogeniti, sempre bersaglio di mille fissazioni genitoriali!!!!).

    Read more

    Share:
    CookLab

    CookLab: Pasta sprint

    La pasta di DamianoCosa c’è di più veloce di aprire la scatoletta di tonno per preparare un piatto di pasta veloce e buono, il piatto ideale per gli studenti fuori sede o le vacanze in appartamento. Se poi è anche il piatto preferito di mio figlio hai la scusa per “prepararlo” spesso, ma in realtà la pasta preferita di Damiano non è condita solo con il tonno, ma con l’aggiunta di due ingredienti facili facili per creare una cremina buonissima e cucinare un piatto ottimo anche freddo e super veloce.

    Read more

    Share:
    Educazione

    Mai come ora gli altri siamo noi

    la vita è bellaCome la data dell’11/9/2001 tragicamente ricordata a causa dell’attentato alle due torri gemelle, così anche il 7/1/2015 è una data di cui avremo memoria negli anni per l’attentato al giornale francese Charlie Hebdon.

    E di nuovo ancora il 28/6/2016 per l’aeroporto di Istambul e  il 3/7/2016 per l’attentato a Dacca. Stanotte 14/7/2016 per quello di Nizza.

    E probabilmente non ne avremo memoria solo (anche se sarebbe già tremendamente sufficiente) perché si tratta di attentati terroristici che hanno ucciso o ferito centinaia e centinaia di persone, quanto per la simbologia che ne è derivata: sono di fatto  attentati alla libertà di pensiero e di espressione.

    Sono attentati alla libertà di vivere. Read more

    Share:
    Esperienze

    Figli che partono, mancanze che restano

    Partenze

    Partenze

    Situazione quotidiana: 3 figli, litigi, studio, compiti, litigi, attività, sport, risate, litigi, “Mamma”, “Mamma”, “Mamma” 1000 volte al giorno moltiplicato per tre, litigi, urla, corse, giochi, risate, litigi, brontolamenti, “E’ stata lei”, “E’ stato lui”, “Sempre la colpa a me”, litigi, a volte silenzi (ma è un segnale da non sottovalutare!!!), grida, risate…finchè si palesa il miracolo la possibilità che almeno uno di loro possa andare via di casa per (almeno) una settimana e tu non contempli minimamente l’ipotesi “Decide lei” ma solo quella “Decido io che TU CI VAI!!!!”

    Ecco, così è stato per la primogenita, che sabato pomeriggio è partita (tutt’altro volontariamente) per il campo scuola.

    E tu ti trovi ad avere un figlio che parte….ma la sua mancanza che resta a farti compagnia! Maledetto cuore di gelatina!!!!

    Read more

    Share:
    Senti chi parla

    SentiChiParla: ciao sorella!

    Anna scribacchinaMia figlia, ormai è assodato, è una produttrice di elaborati, nonostante sembri più portata per le materie scientifiche e non sia una gran chiacchierona! Tuttavia un gene-scribacchino probabilmente sono riuscita a trasferirlo anche a lei !!!

    Ad ogni modo, in concomitanza con la partenza di sua sorella (e non solo), si è messa al PC con il suo braccio rotto (ricordate Di braccia rotte e di cuori spezzati ??), e ha prodotto in due minuti quanto segue, con una esagerata produzione lacrimale da parte mia.

    Read more

    Share: