SOS culetto

Con il mio secondogenito ho avuto parecchi problemi “Crema in regalodi culetto”; probabilmente per la pelle particolarmente delicata, il cambio pannolino diventava spesso una via crucis, addirittura con piaghette e vesciche.

Ho risolto con una strategia incrociata di culetto al vento, bando dei saponi, pannolini lavabili e crema allo zinco fatta in casa. Quest’ultima è la famosa pasta di Hoffmann, oltre a “isolare” la pelle che in quel punto rimane spesso a contatto con l’umidità, aiuta a nutrire e a cicatrizzare . Viene utilizzata anche dagli adulti per acne, ferite da rasoio, eczemi o dagli anziani per proteggere la pelle assottigliata o per prevenire le piaghe. La mia piccolina l’ha usata pochi giorni fa per un eczema da sudore sull’incavo del gomito.

Gli ingredienti sono solo due:Crema allo zinco

  • ossido di zinco (in farmacia o su internet)
  • olio EVO

Il procedimento è semplicissimo. Mettete 2-3 cucchiai di la polvere di zinco in un contenitore, mi raccomando di utilizzare attrezzi pulitissimi, io di solito uso vasetti di vetro che metto un minuto nel microonde alla massima potenza, oppure li lavo con acqua bollente (senza asciugarli con lo strofinaccio..che poi non serve a nulla!!). Con un cucchiaino cercate di stemperate eventuali grumetti e versate poco per volta l’olio, mescolando finchè non viene assorbito tutto. Considerate che lo zinco incorpora poco per volta l’olio, quindi aspettate un po’ prima di aggiungerne altro. Deve risultare una crema molto morbida, la consistenza non è quella “a pasta”, che è più difficile da stendere, ma più morbida, tipo panna montata, così si stenderà facilmente. Non preoccupatevi se non vi soddisfa il risultato, fate sempre in tempo a correggere aggiungendo zinco o olio in qualsiasi momento.

L’olio extravergine di oliva è un olio con ottime proprietà emollienti e nutrienti, inoltre è facile da reperire ed economico, ma se vi da fastidio l’odore o volete un effetto ancora più mirato potete sostituirlo con un oleolito di calendula, che trovate in farmacia (se non avete voglia di farvelo da voi) che ha proprietà cicatrizzanti, oppure scegliete l’olio che fa più al caso vostro 😉

E’ una crema che non ha bisogno di conservanti, l’unico consiglio (da seguire per tutte le creme) è quella di prelevarla dal barattolino con le mani pulite.Crema spalmata

Perchè farla in casa e non comprarla? Primo siete sicure di quello che ci mettete dentro, infatti non tutti i prodotti in vendita hanno ingredienti “sani” e la dicitura “per i bambini” non da molte garanzie; secondo.. volete mettere la soddisfazione di farvela da sole 🙂

Può anche essere un idea regalo carina e utile per una neomamma, basta abbellire il barattolino con qualche bel nastrino e farà anche la sua bella figura!!

Vi ho convinto a farvela in casa?? L’avete già fatta?? Avete qualche dubbio??

 

firma_Monica

2 Comments

  1. Pingback: Usare prodotti naturali con i nostri bimbi « ascoltamicongliocchi

Rispondi