Mamma che blog creativo: the day after!!!!

mammacheblog_SeMSi è concluso il nostro primo Mamma che blog organizzato da FattoreMamma, il primo per me e Monica e il primo come “madri” del nostro blog!

E vi rendete conto che Monica ha accettato di lasciarsi fotografare???? Guardate che è una cosa più unica che rara eh???

Sia durante l’andata in treno che durante il ritorno abbiamo parlato a “getto” di tutto quello che ci aspettavamo, di quello che abbiamo visto, sentito, provato e conosciuto durante la giornata passata alla Fonderia Napoleonica Eugenia a Milano, insieme a tantissime altre mamme (e qualche papà), con la chiara sensazione di essere entrare a far parte DAVVERO di una grande community.

Il mamma che blog è il raduno per le mamme blogger e social, in questa occasione centrato sul tema della creatività e del do-it-yourself.

La giornata si presentava ricca di appuntamenti e attività. Non solo si sarebbero svolte conversazioni tematiche(MOMTalk) su argomenti utili e di ispirazione per le mamme creative, ma in contemporanea ci sarebbero stati anche dei laboratori creativi (MOMLab) dedicati alle più diffuse e innovative attività di craft.

Noi non avevamo la minima idea di cosa aspettarci: nei giorni precedenti sul web ci siamo “sentite” con le nostre “amiche mamme blogger virtuali”, e tante di noi avevano un pò l’ansia di non riuscire a riconoscerci durante un’occasione che avrebbe permesso di dare un volto, una voce e un corpo alle icone che normalmente fissiamo quando ci scambiamo commenti sui social!!!!

Quando siamo arrivate ci siamo sentite subito a nostro agio: abbiamo notato tante mamme che già si conoscevano, che avevano già avuto esperienza di eventi di questo genere e che formavano i gruppetti di rito per scambiare quattro chiacchiere e aggiornarsi rispetto alla vita del proprio blog e magari dei propri figli. Noi abbiamo osservato con la sensazione di trovarci in qualcosa di cui conoscevamo i contorni, ma non le sfumature, con la speranza che quella giornata avrebbe forse permesso di rendere più chiaro il disegno complessivo.

Ecco, ma quali erano gli obiettivi miei e di Monica nel partecipare a questo evento? Ce lo domandiamo e ce lo rispondiamo pure…

Sara: Uno dei miei obiettivi era però anche conoscere le mamme con cui quotidianamente parlo. Sapevo che alcune di loro non avrebbero potuto partecipare perchè lontane o impossibilitate, ma altre mi avevano confermato la loro presenza: tutto era riconoscerle!!!! Le prime due conferenze della giornata le ho passate un pò con gli occhi puntati sullo sc2014-11-29-10.48.34hermo, un pò sulla platea per individuare volti “amici”.

Ma non c’era trippa per gatti! Così ho dato io un indizio alle ragazze per farmi riconoscere, siccome i miei pantaloni non passano inosservati solitamente…..

 E infatti i primi risultati sono arrivati: ho incontrato Barbara, Antonella, Azzurra, Silvia. Ho visto in giro anche altre mamme e con altre mi sono scritta senza riuscire a conoscerle! Tuttavia è stato veramente molto bello. Come dicevano anche alcuni blogger esperti durante i vari incontri, quando si scrivono i post possono emergere le personalità e i caratteri di chi scrive ed è giusto che il post rispecchi la “vera natura” del blogger. Quando parlavo con le “amiche blogger” in effetti dentro di me risuonavano i loro post, il loro stile narrativo, l’ironia di alcune nel trattare gli argomenti e questo ha completato l’identità che avevo iniziato a tratteggiare di loro.

Cosa mi ha incantato di più? Certamente Camilla Ronzullo, in arte Zelda was a writer, perchè nella sua naturale stravaganza mi sono sentita accomunata da una grandissima passione nel sentire e nel fare.

Monica: I miei obbiettivi…mmm direi imparare imparare imparare, avrei voluto ascoltare tutto e partecipare a tutti i laboratori ma non avendo ancora il dono dell’ubiquità (anche se come mamma mi sto attrezzando) ho deciso di concentrarmi soprattutto sulle “conferenze” e di partecipare ad un solo laboratorio, così ho scelto quello che trattava l’argomento più nuovo per me: presepe in amigurumi!! Carla è stata gentilissima e davvero molto paziente, così adesso ho il bambinello e qualche dritta in più per creare con l’uncinetto. Guardate il presepe che ha creato, l’asinello e la pecorella sono le mie preferite!!

 imageimage

Cosa mi ha incantata di più? L’atmosfera: mi sono sentita a casa tra amiche, come nella pausa the tanto sognata da piccola, ma che raramente mi concedo! Nonostante fossimo in tante (ricordate che odio la folla e per me folla è dalle tre persone in su?!?) l’ambiente intimo e raccolto mi ha rassicurato e accolto.

Adesso che abbiamo fatto la prima esperienza e sappiamo cosa ci aspetta, siamo pronte al prossimo!!

RAGAZZE ARRIVIAMO!!

ascoltamicongliocchi a mammacheblogcreativo
Eccoci!! 😉

15 Comments

    1. Ci hanno detto che quello di maggio è molto bello!
      Secondo me ti serve per avere tanti spunti e consigli, indipendentemente da quante visite ha il tuo blog, e conoscere altre blogger è sempre bello.
      Naturalmente se ci vai dovremo studiare segno di riconoscimento, che è difficile riconoscersi, anche con i pantaloni di Sara 😉

    1. Esatto Antonella!!! Mi sa che dovrò rifarmi il guardaroba x avere sempre un elemento identificativo di spicco!!!!! O magari la prossima volta mi consigli delle scarpe che non possono passare inosservate… 😉

    1. Ma infatti!!!! Allora la prossima volta ci organizziamo bene e ci diamo appuntamento in un certo punto, oppure tutte con un segno distintivo, che a furia di sbirciare nei cartellini appesi al collo delle mamme mi avranno preso per una stalker!!!!!!

    1. Catty in effetti ho penato un pò per questo scatto! Grazie per il sostegno e per apprezzare le nostre ricette!!ma tua moglie è un’ottima cuoca e sa fare sicuramente cose ancora più deliziose!!!conta che poi è una mia cara amica e il gioco è fatto!!!;-)

Rispondi