La sabbia cinetica

sabbia cineticaConfessate, non sapete cos’è la sabbia cinetica!?!  L’ho scoperta navigando qualche mese fa e l’ho subito inserita nella lista delle novità da provare e oggi ve la faccio vedere!

L’occasione per farla è stata la festa dell’asilo, Sara ha preparato la pasta di sale, sempre super gettonata dai bimbi, ed ha pensato che la sabbia sarebbe stata una bella novità da presentare ai bimbi.

Ma che cosa è?

Si tratta di un composto con le caratteristiche della sabbia bagnata che piacciono tanto ai bimbi, ma senza i lati negativi che tutte le mamme odiano, come il fatto che te la ritrovi per settimane in tutti gli anfratti e in tutte le fibre, perfetta per chi ha sempre voluto avere la sabbiera per i propri bimbi ma non ha il posto per metterla o, come me, ha il giardino impraticabile durante la bella stagione causa zanzare.

La trovate anche in commercio, ma volete che io non provi a farmela in casa??? !! E’ facilissima da fare e gli ingredienti si possono trovare in tutte le cucine e sono economici.

sabbia cinetica al lavoroEcco gli ingredienti:

  • 250 g semolino
  • 250 g maizena (amido di mais)
  • 60 g olio

Se volete ottenere una “sabbia” per bimbi piccoli, che si mettono tutto in bocca, utilizzate olio commestibile, io in questa ricetta ho usato olio di arachide e olio di vinaccioli (non certo l’olio extravergine, in questo caso sarebbe uno spreco!!), oppure potete usare anche olio tipo johnson, la scelta è vostra 😉

Ho messo insieme le parti asciutte mescolandole e ho aggiunto poco alla volta l’olio, a seconda del tipo di farina potrebbe servirne di meno o di più: l’impasto è pronto quando stringendolo nel pugno rimane in forma e si disfa solo sbriciolandola. Fatta!!! Facile vero?!?sabbia cinetica, al lavoro

E’ divertente da usare soprattutto con le formine della spiaggia o per fare dei bei castelli, quindi è indispensabile avere un po’ di spazio di lavoro. Ha una consistenza fantastica, fine e morbida grazie all’olio, viene proprio voglia di manipolarla (secondo me è anche un ottimo peeling per le mamme 🙂 ). Purtroppo durante la festa i bimbi sui tavoli erano tanti e non c’è stata la possibilità di fargliela godere come meritava se non verso la fine, quando i bimbi si sono dispersi un po’ di più, così sono nate tartarughe e vari animaletti, isole e vulcani eruttanti lava. Comunque la loro fantasia non ha limiti, così è diventata la farina per fare la pizza con la pasta di sale o la sabbia “spolverata” sulle opere d’arte a tempera. Non ho avuto il tempo di fare molte foto visto che avevo le mani in pasta, o meglio in sabbia..

L’avete provata anche voi? E i vostri bimbi come l’hanno usata?? firma_Monica

2 Comments

  1. Monica

    Ciao Luna, dipende che tipo di olio usi, la durata dipende da quanto tempo ci mette ad irrancidire. Quindi se usi quello johnson è eterno. Cmq se lo tieni in un posto fresco dura anche più di un anno, sempre che tu sia più brava di me a riuscire a raccoglierla tutta dopo il gioco 😉 Io di solito la metto in uno di quei sacchetti con la cerniera apri e chiudi.

Rispondi