Immersi nel blu, gita all’Acquario di Genova

Con il naso sul vetroMi ricordo ancora quando sono andata con i miei bimbi all’Acquario di Genova e nonostante fossero davvero piccoli se lo ricordano bene anche loro, anche se forse Damiano è aiutato dai ricordi e dai racconti del fratello. Avevamo letto che era uno degli acquari più belli del mondo e tra i più grandi, ma ha decisamente superato ogni aspettativa.

Abbiamo approfittato di un giorno nuvoloso di vacanza in Liguria per organizzare una giornata di gita con il treno, che già da solo si sa che ha un fascino tutto particolare per i bambini. Abbiamo raggiunto a piedi il porto con una passeggiata tranquilla e con sosta in un bel parco giochi: avevamo calcolato di metterci molto di più così siamo arrivati fin troppo in anticipo all’apertura!!!! meduseTra l’altro data la mia allergia cronica alla fila e per evitare ai bimbi di annoiarsi e stancarsi troppo, ho acquistato direttamente i biglietti online, che trovo sia una delle opportunità più furbe che mettono a disposizione ormai molti musei e, soprattutto per le famiglie con bimbi piccoli, è una comodità unica!

La prima cosa che abbiamo incontrato sul nostro percorso sono state le meduse e ci siamo fermati mezz’ora solo lì: sono ipnotizzanti e fanno perdere la cognizione del tempo, infatti i bimbi sono rimasti tutto il tempo con il naso incollato al vetro seguendo i loro movimenti. I pesci tropicali coloratissimi hanno attirato nuovamente la meraviglia dei bimbi e poi i cavallucci e poi..insomma avete capito, è stato un “ooohh” e un “wow” dopo l’altro. Ci sono incontri che ancora mi raccontano con entusiasmo:

  • la vasca dei piranha, di cui avevano sentito storie paurose;Piranha
  • i terrari con i rettili e i camaleonti;Camaleonte
  • i pinguini che corrono ovunque, in particolare ne avevano notato uno che continuava a cadere e correre eccitato, come un bimbo che gioca con ogni oggetto che trova;Pinguini
  • Pinguino
  • la vasca delle razze, talmente vicine che si riescono a toccare, anche se gli ho spiegato di non farlo per rispetto.Vasca delle razze

E ora abbiamo scoperto che ci sono anche dei nuovi cuccioli che si possono vedere da vicino con le loro mamme, come Baffo, il cucciolo di foca nato a luglio che ha avuto il suo battesimo pochi giorni fa; c’è un percorso studiato proprio per i bimbi più piccoli per vedere come questi cuccioli si comportino proprio come tutti i bambini, giocando e divertendosi con la propria mamma.
codice-voucher-acquarioMa le sorprese non finiscono qua: anche per i più grandi c’è una bellissima iniziativa (in realtà passerei volentieri per una tredicenne per poterla vivere anche io). Di cosa si tratta? Una notte da passare all’interno dell’acquario con tanti altri bambini, che meraviglia!!

Riguardando le foto ci è venuta una gran voglia di tornare a vedere le novità, e approfitterò del codice sconto. Se vi è venuta voglia di andare potete utilizzarlo anche voi, se no..vi perderete una meravigliosa occasione!!

 

 

Incantato dai pesci tropicali
Meduse bianche

Pesci pagliaccio e anemoni

che meraviglia

Napoleone versus Damiano

Pesce Pappagallo

pappagalli

Queste sono solo alcune delle foto realizzate e ho dovuto sudare per sceglierle, penso che un’idea della bellezza dell’Acquario di Genova ve la siate fatta!

Buona visita, e se volete aggregarvi a noi, fate uno squillo!! 😉

 

 

 

19 Comments

  1. L’Acquario di Genova è un’esperienza unica da fare con i bambini di tutte le età e secondo me bisognerebbe tornarci più volte perché crescendo cambia il tipo di esperienza che si riesce a fare. Infatti mio figlio maggiore l’ho portato già due volte e spero di tornarci presto.

  2. Io sono stata all’acquario di Genova per un sacco di volte quando ero piccola, da Milano era la gita in giornata per eccellenza! Manco però dal 1995, per cui credo sia ormai ora di ritornare. Mi aggrego volentieri!

  3. Allora se Giorgia rientri per l’estate si organizza veramente un tour all’acquario, anche a noi manca da far vedere a Franz e poi stiamo per mettere in scena NEMO con la compagnia di teatro per bimbi, e dobbiamo prender spunto per i costumi!!!!! 🙂 🙂

Rispondi