Georgica: una fiera per grandi e piccoli

Georgica spazio giochi
Georgica spazio giochi

Sabato 16 e domenica 17 aprile, le sponde del fiume Po nel territorio di Guastalla e Gualtieri (per chi non lo sapesse, provincia di Reggio Emilia), si sono animate di un brulicare di persone che hanno partecipato con interesse e curiosità a Georgica! Cosa sia la fiera è presto detto:  è una mostra mercato di varietà tradizionali di frutti, fiori, ortaggi e sementi; una mostra di animali rurali di “bassa corte”; una mostra mercato di prodotti enogastronomici e biologici tipici e dimenticati; un festival di arte ambientale; una festa del vintage; una fiera dei vagabondaggi, dei nomadismi, dei pellegrinaggi, delle transumanze e delle navigazioni di uomini ed altro; una festa delle “singolarità territoriali”, del Po e di altre vie d’acqua. Ne stanno parlando diversi giornali locali, e anche noi abbiamo voglia di dire la nostra e di raccontarvi la nostra Georgica

Georgica è un luogo del ritorno!

georgica2Perché un luogo del ritorno? Lo scoprirete leggendo.

Abbiamo intervistato una nostra amica che partecipa a Georgica in qualità di volontaria da diversi anni, e lo fa principalmente perchè la scuola primaria che frequentano i suoi figli raccoglie fondi attraverso questa manifestazione. Lei è Sandra e questa è l’intervista che le abbiamo fatto!!!

Ciao Sandra, cos’è Georgica per te?

E’ la riscoperta della semplicità, delle cose della natura, che ormai purtroppo ai giorni nostri non vengono più valorizzate e quindi si tende a dimenticare. Il nostro modo di vivere è estremamente veloce, comodo, strabiliante con tutto quello che ci può offrire a livello tecnologico. Ma qui, per un weekend, tutto viene messo da parte (le comodità, la tecnologia, la rapidità, l’ansia, la pressione, l’organizzazione della propria vita) per entrare in una dimensione che apparteneva al nostro passato: la semplicità, l’intensità delle emozioni, lo scambio di sorrisi anche per un nonnulla, anche con persone completamente sconosciute, il far riaffiorare ricordi dell’infanzia passata, quando ci si divertiva con poco e niente.georgica1

Cosa si può fare a Georgica con i bimbi?

Sono innumerevoli le attività che si possono fare qui. Considera che c’è un intero spazio per i bimbi, con i giochi del passato, ricostruiti da mani sapienti di genitori tuttofare, che insegnano (come probabilmente i loro nonni hanno insegnato loro) come si gioca ai propri figli e ai figli di tutti quelli che si presentano alla fiera. E’ uno spazio stupendo, con tante attività semplici, ma che incollano i bimbi per ore a giocare con qualcosa che non ha bisogno né di corrente, né di tasti, ne di tastiere, né di wifi. Incredibile eh?

 

E poi c’è la possibilità di fare il pane, di impastare la farina e l’acqua con il lievito attendendo trepidanti la cottura per poter gustare insieme a tuo figlio un prodotto tanto semplice, quanto ormai solo acquistato al forno. Chi fa ormai il pane in casa come una volta? Io ricordo mia nonna che lo faceva, e rifarlo con mio figlio è stata un’emozione da un sorriso e una lacrima!

georgica4Inoltre ci sono un sacco di altri laboratori creativi, all’insegna dell’utilizzo dei materiali di recupero; e poi narrazioni teatrali, percorsi sensoriali dedicati alle voci del fiume, dimostrazioni dell’antica arte della falconeria e gli antichi giochi. Ci sono anche passeggiate a dorso d’asino, si possono guardare gli animali ammaestrati dal pastore e la mostra di esemplari di oche e anatre e di animali rurali di “bassa corte”.

E per gli adulti cosa c’è di interessante?

Georgica offre tantissime cose anche agli adulti, perché è la meta ideale per un turismo slow rivolto a famiglie con bambini e ai turisti che amano il green e l’ecosostenibilità e che vogliono regalarsi un week end a contatto con la natura, coniugando un paesaggio veramente da urlo, con  attività culturali e buon cibo. Non dimentichiamo che viene allestita ogni anno una struttura da parte della Proloco dove è possibile mangiare, ma sempre a lido Po sono presenti diverse strutture che accolgono qualsiasi esigenza del turista.

georgica5Perché torni sempre a Georgica? Non vale il concetto che “vista una volta, viste tutte”?

Assolutamente no! Georgica per me significa un preciso impegno che mi prendo a favore della scuola dei miei figli, ma anche un momento dove voglio passare del tempo con loro, con la mia famiglia, insieme a altre famiglie, immersa nella natura, facendo “baracca” con gli altri genitori che insieme a me si impegnano per il successo e la riuscita del nostro angolo giochi per i bimbi, divertendoci e ridendo. Georgica insegna a stare insieme, senza fretta, ad aspettare il proprio turno per giocare, ad incitare il bambino che mi precede nel successo del gioco, a collaborare (sia gli adulti che i piccoli), condividere.

Significa giocare con i miei figli: quanti di noi possono dire di potere e volere “perdere” del tempo giocando con i propri figli?

Grazie Sandra e ci vediamo sicuramente l’anno prossimo… Tanto, siamo certe, che tu ci sarai e noi con te!!!!

Rispondi