Facciamo l’orto con i bambini

semi, cotone e vasiAi miei bimbi è sempre piaciuto tanto lavorare con la terra come provetti contadini, vedere germogliare i semi, annaffiarli e soprattutto vederli fiorire e fare i frutti (facciamo spesso esperimenti come avete già visto anche qui). Ogni anno quindi a marzo iniziamo la semina così che quando arriva la primavera siamo pronti per fare l’orto. Ho sempre incoraggiato questa loro passione, penso che sia un’attività molto educativa, insegna la responsabilità di dover dedicarsi ogni giorno ad innaffiare e controllare le proprie creature, imparano a rispettare la natura e il duro lavoro di chi la cura e ci porta i suoi frutti (oggigiorno non è poi così scontato). Leggo sempre più spesso di asili nel bosco o scuole che introducono come pratica usuale quella di coltivare un orto con i bambini per i molteplici benefici fisici ed educativi, ma anche a casa si può fare e non c’è bisogno di un giardino, basta un davanzale o una mensola, noi in estate abbiamo vasi ovunque 😉

semi di basilicoAbbiamo tirato fuori la nostra vecchia serra, si vede che è molto provata, ma è passata tra le mani di tre bimbi e ha almeno 5 anni, ma il suo lavoro lo svolge comunque egregiamente! Un po’ di vasetti, del cotone, del terriccio (oggi noi abbiamo usato quelle capsule compresse che si gonfiano nell’acqua, un regalino per i contadinelli) e una bicchierino per innaffiare più facilmente (avevamo anche una pipetta, ma non ha retto tutte quelle manine).

i semiLa parte più difficile è dividere in modo equo i vari spazi tra i tre, quindi fatti gli accordi e raggiunta la tregua con la suddivisione dei territori, ognuno sceglie le proprie piantine.

Le colture scelte quest’anno sono: basilico, prezzemolo, piselli, ceci, fagioli, pomodori e, new entry, carote. Appena i germogli saranno abbastanza cresciuti ci sarà una nuova semina con l’aggiunta anche di peperoncini e pomodorini (e vedremo cos’altro vorranno), poi sono già pronti i semi di zucca. Molti li teniamo da parte dall’anno precedente, prendiamo i frutti più belli e più grossi seccandone i semi. Spesso teniamo anche i semini della frutta o della verdura che mangiamo e proviamo a farli germogliare, anche se l’ultima volta che abbiamo provato con il limone una lumachina uscita non si sa da dove ha banchettato e distrutto tutto.bulbi di narciso

Altra novità della stagione sono i bulbi, questi sono di narcisi, abbiamo piantato cipolle e aglio che avevano germogliato in cantina, ma i fiori mai, così eccoli qui.

la miniserrala serraI bimbi hanno preparato i vasetti e il cotone imbevendoli di acqua piovana (attenzione a non usare l’acqua del rubinetto se è addolcita) e poi hanno messo a dimora i semini. Ed ora aspettiamo controllando tutti i giorni, anche più volte al giorno, quello che succede.. è difficile tenerli lontano dalla serra e c’è da tenere lontano l’acqua da Caterina, come hanno fatto anche gli altri due da piccoli, vorrebbe annegare le piantine, morire per eccesso di cura.. 😉

E voi seminate? Cosa preferite?

firma_Monica

One Comment

  1. Pingback: Cous cous d’emergenza « ascoltamicongliocchi

Rispondi