Facciamo i biscotti al muesli!

Una delle cose che piace di più fare ai bimbi è cucinare! Non trovate?2014-08-28-15.40.38

I miei figli mi chiedono continuamente di fare qualcosa: una torta, i biscotti, i tortelli, uno sformato, un plumcake salato…insomma tutto! Così oggi voglio postarvi una ricetta da fare con i vostri bimbi, semplice e sana come piace a me! Sì perchè una delle mie fisse è l’alimentazione sana, naturale e il più possibile “fatta in casa“: cosa non sempre percorribile mi rendo conto, ma quando si può…

2014-08-26-15.46.54Ad ogni modo, una volta mi è capitato di comprare uno di quei sacconi di muesli, da 1 kg (!!!!), che a distanza di mesi mi ritrovo in dispensa solo e abbandonato, consapevole che di lì a poco sarebbe scaduto e quindi buttato via senza aver adempiuto al suo dovere di essere mangiato. Così, tra una richiesta di preparare un dolce da parte delle mie bimbe e la mia necessità di riciclare tempestivamente tutta quella quantità di “fibre”, ho pensato di cercare una ricetta per preparare i biscotti e ho adattato una ricetta di biscotti all’avena in quella che vi propongo oggi.

Il bello di questa preparazione è la velocità, ma anche la possibilità di manipolazione da parte dei bimbi.

Ingredienti:

  • 250 gr di musli
  • 120 gr zucchero a velo
  • 50 gr burro da frigo
  • 1 uovo – 25 gr mandorle
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

2014-08-26-15.52.53Gli ingredienti vengono tutti mescolati insieme nel mixer (per cui una bimba prepara e versa gli ingredienti, mentre l’altra aziona ed interrompe il mixer) fino a che risulta un “pappone” morbido e appiccicoso (ok, detta così non suona molto bene, ma vi assicuro che è la classica ricetta “brutta ma buona”).

A questo punto si stende il “pappone” su un foglio di carta da forno e lo si mette a riposare in frigo per almeno 5 ore, ma ancora meglio per un giorno intero. Vi consiglio di preparare l’impasto la sera così i bimbi sopportano meglio l’attesa di manipolare.

A questo punto si inizia a lavorare l’impasto: dividetelo in tante porzioni quanti bambini avete al vostro “laboratorio di cucina” (come piace chiamarli a me) e spiegate loro di fare una pallina tipo da ping pong, da schiacciare in modo da formare un piccolo dischetto da posizionare su una placca ricoperta da carta da forno. Ogni dischetto dovrà essere posizionato in modo equidistante affinchè non si attacchi in cottura. Accendete il forno a 180° e quando è a temperatura inserite le teglie di biscotti, che dovranno cuocere per circa 15′.2014-08-26-15.57.32

Attenzione: cercate di far fare biscotti abbastanza simili in dimensione, altrimenti rischiano di non avere gli stessi tempi di cottura!!!!

A questo punto, una volta cotti, o li mangiate o li conservate in sacchetto. Se ai bimbi non dovessero piacere, sappiate care amiche/ci che fanno molto bene e non danneggiano la vostra linea!!!!

Dite che sono pronta per aprire anche un blog di cucina?????

firma_Sara

 

2 Comments

  1. Ciao, ho monitorato il tuo blog nelle scorse settimane. Ti contatto perché vorrei stringere una collaborazione a carattere informativo di notizie di rilievo del mio territorio (Valle Brembana, Bergamo). Nel link che vedi sotto, c’è un articolo relativo al primo Torneo Mondiale di Mungitura a Mano, organizzato dal Comitato Fiera San Matteo di Branzi, Latteria di Branzi, Formaggio Tipico di Branzi e Noi, che siamo la Baita dei Saperi e dei Sapori e avrà luogo il 28 Settembre nel paese di Lenna (Bergamo) Noi proponiamo due articoli di rilievo e nota a settimana, e se il blogger è interessato può riproporli sul proprio blog (integrali e anche rielaborati) e noi in cambio lo linkiamo e promuoviamo sui nostri canali social e di ritorno, quindi, daremmo ampia visibilità al tuo blog, ringraziandoti con nome e cognome e indirizzo del link.

    http://baitadeisaperiesapori.com/2014/09/09/il-campionato-del-mondo-di-mungitura-a-mano-di-vacche-in-valle-brembana/

    Francesco Maroni

    1. Gentile Francesco, innanzitutto grazie per la richiesta di collaborazione, siamo nati da poco come blog e devo dire che iniziano ad arrivarci richieste sempre più di frequente. Siamo (dico siamo perchè siamo in due a gestire il blog) due mamme che lavorano e che hanno intrapreso questa attività con serietà e professionalità, e devo dire che siamo molto contente di come sta andando il nostro blog. Ma non ci sentiamo di accettare una forma di collaborazione come quella che proponi.
      Grazie e buon lavoro comunque
      Sara e Monica

Rispondi