Didò fatto in casa

Didò, colori alimentari e spezieDomenica mattina nonostante il bel tempo non siamo potuti uscire a fare un giretto, così mentre il grande era fuori con un amico, Damiano ha deciso di fare la torta di mele mentre con Caterina abbiamo provato a fare i Didò. A lei piace molto manipolare, quindi dopo la pasta modellabile al balsamo dovevamo provare anche questa: gli ingredienti sono un po’ più difficili da reperire, ma per fortuna li avevamo già in casa.

E’ molto semplice da fare e si conserva tranquillamente in barattolo per qualche mese, ha una bellissima consistenza ed è adatta anche ai bimbi più piccoli che hanno il vizio di portarsi tutto in bocca.

Impasto didò fatto in casaEcco cosa serve per il didò fatto in casa:

  • acqua
  • 240 gr farina
  • 100 gr sale fino
  • 25 gr olio di semi
  • 5 gr glicerolo (lo trovate in farmacia)
  • 25 gr cremor tartaro (sempre in farmacia)
  • coloranti alimentari o spezie colorate

Didò, aggiunta acquaAbbiamo messo a scaldare dell’acqua, 300 gr abbondanti, anche se poi ne ho usata molto meno. Intanto ho preparato in una ciotola la farina, il sale, il cremor tartaro e l’olio (ho usato il vinaccioli, ma va bene qualsiasi olio). Caterina ha iniziato a mescolare, poi abbiamo aggiunto poco alla volta l’acqua calda finché il tutto è diventato compatto, ma morbido. A questo punto abbiamo iniziato a lavorarlo con le mani, aggiungendo il glicerolo. Didò, aggiunto gliceroloQuando l’impasto risulta omogeneo si divide in tante palline per colorarlo. Meglio usare coloranti in polvere e se serve aggiungere un po’ d’acqua. Noi avevamo coloranti liquidi, rosso verde e giallo, così li abbiamo aggiunti lavorando le palline con un po’ di farina. Al giallo abbiamo aggiunto anche un po’ di curcuma, per renderlo più acceso. Il marrone l’abbiamo ottenuto con il cacao. Ci mancava il blu.. ma Caterina è rimasta soddisfatta lo stesso.

giochiamo con il didòNaturalmente finita la torta Damiano ha “aiutato” la sorella a creare varie sculture, che poi hanno immortalato con un servizio fotografico: eccone alcune!

 

Didò faidate, tartaruga
tartaruga
Didò, razzo spaziale
razzo spaziale
Didò faidate, alligatore
alligatore

image

Didò, artisti al lavoro

Che dite, sono meglio come artisti o come fotografi? 😉

firma_Monica

4 Comments

  1. Pingback: Pasta al bicarbonato « ascoltamicongliocchi

Rispondi