Al museo delle acque

ingresso museo 2Quando si tratta di musei tendo sempre a pensare a ore di viaggi per raggiungere il castello rinomato o la mostra pubblicizzata, ma anche il nostro territorio offre molte possibilità, con il vantaggio di non dover stare ore in macchina o treno, che con dei bimbi al seguito è un lato molto positivo, ed è un bel modo per passare qualche ora. Vi faccio vedere la nostra gita fuori porta, visto che “il museo multimediale della Bonifica” si trova a Boretto (RE), a ben 15 Km da casa mia. Dimenticavo, l’ingresso è gratuito.Purtroppo non è ben segnalato, si trova proprio dentro l’edificio con mattoni facciavista con le paratie, a monte delle idrovore, sopra il canale: dovete oltrepassare un cancello aperto e girare subito a destra, dove troverete una panchina con tettoia in legno ed i cartelli del museo. E’ aperto tutte le domeniche, ma su appuntamento aprono anche gli altri giorni, sono molto disponibili e gentili. Io ho telefonato senza preavviso il sabato, avendo trovato su un sito orari di apertura sbagliati, e sono riusciti a venire ad aprire pochi minuti dopo, gentilissimi!!! Alcuni dei macchinariAll’interno dell’edificio si trovano i macchinari che comandano le paratie ed hanno raccolto alcuni attrezzi che venivano utilizzati nella bonifica della zona e le carte che mostrano i suoi effetti sul territorio e dove il consorzio è attivo. La visita si compone di due parti, la presentazione del consorzio e la visione di una proiezione multimediale. Durante la prima parte viene spiegata la storia e i compiti della Bonifica, “la guida” è un dipendente della stessa ed molto preparato e disponibile a rispondere alle domande anche dei bimbi.   Effetti di fumo durante la rappresentazione multimedialeLa seconda parte è molto suggestiva, viene oscurato tutto il museo per vedere e ascoltare una proiezione con “effetti speciali”. Può essere molto utile ai bimbi dalla terza elementare, visto che iniziano a studiare le acque interne, ma si è divertita anche la piccola Caterina (3 anni), e penso che possa essere una bella gita di classe. Se volete integrare la visita la domenica è aperto anche l’altro museo di Boretto (RE), quello del Po e della navigazione, che purtroppo non sono riuscita ancora a vedere, oppure sono proposti degli itinerari da fare in bicicletta sulle terre della bonifica. Potete andare sul sito e vederle qui e se siete interessati a prenotare la visita potete telefonare al n. 0522 443211. Vi propongo una carrellata di alcune foto che ho fatto.. e mi sono divertita ad anticare 😉

PS Quanto mi sono sentita vecchia quando ho spiegato come funziona la macchina da scrivere!!! Mi ricordo che da piccola mi divertivo tantissimo ad usarla, mentre per i miei figli è preistoria 🙁  , ma la calcolatrice è preistoria anche per me!! 😛

Carta dei territori "paludosi" prima della bonifica
Carta dei territori “paludosi” prima della bonifica
I territori della Bonifica
I territori della Bonifica

 

Carriola e battipali
Carriola e battipali
Fotografie dell'epoca
Fotografie dell’epoca
Macchina da scrivere, come mi son sentita vecchia a cercare di spiegare come funziona
Macchina da scrivere
Vagoni e carrelli in scala
Vagoni e carrelli in scala
Livello ottico da campo
Livello ottico da campo
Calcolatrice, complicatissima da usare
Calcolatrice

Ingresso del museofirma_Monica

Rispondi